Chi siamo

Forum

01484104
Oggi
Ieri
Questa settimana
Nel mese
Lo scorso mese
Visite totali
188
462
1737
9731
13922
1484104
dal 30 marzo 2013

Zeman "Karel ha imparato da me, ma ha elaborato le sue idee"

09.09.2016 ore 23.30 Gazzetta dello Sport

Il Maestro di Di Francesco
Zeman gli disse: «Eusebio, 4-3-3. Tira dritto e non cambiare»

di Giuseppe Calvi

Quando gli chiedi di Eusebio Di Francesco, s'illumina di felicità. E' orgoglioso di rivedere nella «creatura» qualche traccia del suo calcio. Zdenek Zeman si gode la crescita dell'ex allievo alla guida del Sassuolo, con il marchio di fabbrica del 4-3-3. «Nella vita ognuno ci mette del suo, con l'elaborazione delle proprie idee – dice il boemo - Eusebio è stato bravo a seguire un percorso. Per due anni è stato un mio giocatore nella Roma. Si applicava, era curioso, provava a darsi una spiegazione per ogni esercizio o movimento in campo che gli era richiesto. Il suo e il mio 4-3-3? Inutile fare paragoni, tutto dipende dalle caratteristiche dei singoli giocatori». 

Le ha mai chiesto consigli?
«Ci siamo incontrati, sul campo e nelle riunioni a Coverciano. Qualche anno fa gli indicai una strada. A Lanciano e Lecce, talvolta cambiava modulo. Gli consigliai di avere il coraggio di puntare su un progetto. Se credeva nel 4-3-3, era opportuno non dirottare su altri binari. La sua scelta ha pagato». 

Leggi tutto: Zeman "Karel ha...

Intervista esclusiva a ZEMAN - Radio Olympia

29.01.2016 da Radio Incontro Olympia

Intervista esclusiva a ZEMAN - Radio Olympia

A due giorni dalla conclusione del ritiro romano presso il Mancini Park Hotel, a margine degli allenamenti del Lugano, Zdenek Zeman è stato intervistato in esclusiva dalla giornalista Francesca Turco in collaborazione con Davide Venanzangeli per Radio Incontro Olympia FM 105.8.

Una ricca e interessante intervista di circa 45 minuti a 360°, in cui si è parlato di tutto e di più, dal Lugano al campionato italiano, dalla Lazio alla Roma, dai giovani più promettenti alle convinzioni di Zeman sul calcio. 
Considerata l'estrazione laziale di Radio Incontro Olympia non potevano mancare i riferimenti alla Lazio di Zeman.

L'intervista si apre parlando dell'esperienza a LUGANO:

Leggi tutto: Intervista...

ZEMAN: "non vedrete buttare la palla in tribuna"

11.07.2015 dal Corriere del Ticino

ZEMAN: "non vedrete buttare la palla in tribuna"

Grazie al nostro amico di Lugano Th3on, attivissimo nel nostro forum, riceviamo questa gradevolissima intervista in cui ZEMAN si racconta al Corriere del Ticino.

ZEMAN “a Lugano mi diverto. I nuovi Zeman? Karel e Di Francesco”

ZEMAN “a Lugano mi diverto. I nuovi Zeman? Karel e Di Francesco”

Zdenek Zeman, in vacanza a Roma, dopo la sosta del campionato svizzero, ospite di un Forum organizzato nella redazione del Corriere dello Sport. Pubblicata oggi sul Corriere dello sport l’intera intervista

A Lugano «c’è più organizzazione, più tranquillità e anche più pulizia. E’ diverso il calcio ed in una prospettiva è persino meglio. Mi diverto e penso di continuare finché avvertirò in me questo piacere»
«A Roma i calciatori fanno quello che vogliono, ne avevo sempre dodici sul lettino e due bloccati sul Raccordo Anulare». Lo hanno esonerato per aver chiesto il rispetto delle regole
I nuovi Zeman? Suo figlio Karel ed il suo allievo Di Francesco

19.12.2015 ore 18.00 dal Corriere dello Sport

L’INTERVISTA INTEGRALE A ZEMAN

di Antonio Giordano

Per cominciare, e quasi banalmente: le manca un po’ l’Italia, Zeman?
«No, anche perché a Lugano è come sentirsi in Italia, anche se c’è più organizzazione, più tranquillità e anche più pulizia. E’ diverso il calcio ed in una prospettiva è persino meglio: c’è meno tatticismo e la possibilità di misurarsi. Io alleno ciò che ho, non abbiamo grandi mezzi economici però ci industriamo e stiamo facendo il nostro percorso».

Avvertirà meno pressione, perlomeno da parte della stampa.
«Questo senz’altro, ma è un dettaglio. Io resto uomo di campo».

L’Italia è il suo passato o pensa possa esserci ancora qualche possibilità?
«Mi diverto e penso di continuare finché avvertirò in me questo piacere. Se mi sarà offerta la possibilità, ed esisteranno quelle che riterrò le condizioni giuste per esprimere ciò che so, non mi tirerò indietro».

Leggi tutto: ZEMAN “a Lugano...

ZEMAN «PER SALVARE IL CAGLIARI RINUNCIO ANCHE AL GOLF»

17.03.2015 ore 21.05 da Gazzetta dello Sport

ZEMAN «PER SALVARE IL CAGLIARI RINUNCIO ANCHE AL GOLF»

Intervista di Giuseppe Calvi (Inviato a Cagliari)

 Si è ripreso il Cagliari, ora vuole tenersi la Sardegna in Serie A. Zdenek Zeman è (ri)sbarcato sull'isola, con l'idea fissa di custodire il patrimonio calcistico di una terra innamorata pazza della squadra del cuore.

«Devo salvare il Cagliari, sono concentrato solo su questo obiettivo - dice il boemo -. Tornando qui, neppure ho portato da Roma le mazze per concedermi qualche ora a tirare. Anche il golf può attendere...».

Se l'aspettava di ritrovare subito un Cagliari così pimpante?

«Mi è piaciuto nel primo tempo, davvero non credevo che dopo tre mesi i ragazzi si ricordassero il mio calcio. Sono stato piacevolmente sorpreso dalla risposta tanto positiva. Magari potevamo fare qualche giocata in più. E, dopo appena quattro giorni di lavoro, avevo previsto che la squadra avrebbe registrato un calo, non era pensabile che riuscisse a mantenere certi ritmi».

In curva nord striscione e cori di contestazione verso società e calciatori: così il percorso verso la salvezza può diventare in salita?

«Non possiamo essere condizionati, anche i giocatori più giovani sanno bene che tocca a noi, sul campo, meritarci il calore e l'entusiasmo dei tifosi. Se sono delusi, è giusto che manifestino, sempre con civiltà, quanto sentono dentro nei confronti di allenatore, squadra e società. Ma solo tutti insieme possiamo restare in A: il tesoro della Sardegna vale tantissimo. Io non sono il salvatore, però devo salvare il Cagliari!».

Leggi tutto: ZEMAN «PER...