Chi siamo

Forum

01484106
Oggi
Ieri
Questa settimana
Nel mese
Lo scorso mese
Visite totali
190
462
1739
9733
13922
1484106
dal 30 marzo 2013

L’ATTIMO FUGGENTE

28.12.2014 ZEMANlandia433

L’ATTIMO FUGGENTE

di JWstar

Batte forte il sole sul piccolo paese isolato nella pianura. E’ estate e la piccola scuola è chiusa.
Il segretario allestisce le classi. Alla quinta A assegna un nuovo Maestro. Per espresso desiderio del preside. Gli insegnanti che gli studenti hanno avuto negli anni precedenti si sono limitati a seguire pedissequamente il programmino scolastico, amorfo, asettico, banale. Il preside vuole che la scuola si apra a scenari scolastici innovativi, avanzati.

Primo giorno di scuola e il nuovo MAESTRO  si presenta agli allievi con un programma scolastico all’avanguardia, adottato nelle migliori scuole d’Europa. Il preside è contento e orgoglioso della sua scelta.

I ragazzi all’inizio sono sorpresi, hanno difficoltà ad adeguarsi al nuovo metodo scolastico, ma ben presto vengono conquistati dal carisma del Maestro, prevale lo stimolo a cimentarsi con compiti nuovi, che trasformano lo studio da una piatta imposizione in un esercizio ludico capace di tirare fuori dalle loro menti tutto il meglio di cui sono capaci, liberando fantasia e coraggio di esprimersi, quello che nessuno aveva mai fatto prima, frustrando la loro capacità espressiva con compitini semplici e mnemonici.
Per qualcuno il nuovo percorso di studi è più facile da apprendere, per altri meno. Come in tutte le scuole. Ed è normale. Non è facile inculcare una nuova mentalità, ci vuole tempo ma il Maestro sa che ce la farà e lo sanno anche i ragazzi.

Leggi tutto: L’ATTIMO FUGGENTE

LA LUNGA NOTTE DELLA SANTALIGURE

15.11.2013 Il Noir di Praga54

LA LUNGA NOTTE DELLA SANTALIGURE

di Praga54

Nella redazione sportiva di skyfez , sono rimasti solo gli impiegati, due giornalisti sono ripresi dal cameraman mentre danno le ultime notizie. Arriva una telefonata, dall'altro capo del filo c'é Er coca, vecchio calciatore ora a capo della cricca di skyfez, "passatemi lo Smilzo". L'impiegato si precipita nell'ufficio dello Smilzo, anch'esso vecchio calciatore e nuovo portavoce della banda. "Er coca al telefono”, il tono dell'impiegato é perentorio. Lo Smilzo si precipita alla cornetta, "potevi chiamarmi al cellulare", Er coca non é in vena ed è abbastanza incazzato: “Stupido, stasera non si usano i telefoni, scendi giù ci vediamo "dal Pirata assassino", sbrigati”.

 

Lo Smilzo capisce che c'é qualcosa di grosso e si precipita "dal Pirata assassino". È una notte buia, piove, lo Smilzo si destreggia in uno slalom fra le pozzanghere. “Ciao Coca, cosa c'é di tanto urgente?”. Er coca lancia uno sguardo al Pirata, il Pirata, cantiniere di lungo corso, conosce quello sguardo,  chiude l'osteria e caccia gli ultimi avventori. "Sgarralupi ha contattato Zorro per allenare la SantaLigure”. “Cacchio” - esclama lo Smilzo - “questa non ci voleva”. “Chiama la squadra - prosegue Er coca - Sgarralupi va fermato, intanto trovategli un'alternativa, se la SantaLigure perde domenica con la Fiordigiglio, Zorro lunedi é in riviera. Intanto, massacratelo via etere, Zorro non deve tornare.....”

Leggi tutto: LA LUNGA NOTTE...